Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

Viaggiare GREEN

GREEN / July 25, 2013

1_cover_biciclette-viaggi (1)

Se nel quotidiano stiamo imparando a vivere a “kilometro zero” o in modo eco-friendly, perché non optare anche per atteggiamenti o veri e propri viaggi o vacanze a basso impatto ambientale.

Anche solo piccoli accorgimenti, possono contribuire a non danneggiare con la nostra presenza l’ambiente che ci circonda e la Terra di cui siamo sì. abitanti, ma anche ospiti.

Per chi fa le classiche vacanze al mare, inutile ricordare, che le spiagge non sono delle pattumiere né degli enormi posacenere in cui buttare mozziconi di sigarette e rifiuti. Esistono cestini in quelle organizzate e in quelle libere basta armarsi di sacchetti di plastica o posacenere ad hoc da portarci dietro quando lasceremo la spiaggia e da buttare al primo cassonetto che incontreremo.

2_Marevivo_Estate_2012_b

A basso impatto ambientale possono essere i mezzi che scelgieremo per viaggiare o spostarci: i treni, le biciclette e se le distanze da coprire sono lunghe, controlliamo che la compagnia aerea che sceglieremo sia eco-friendly, ad esempio, nel 2011è partito da Parigi diretto a Miami, il primo “volo verde” della compagnia Air France. Durante le 9 ore e 30 minuti di viaggio, sono state messe in opera varie procedure che hanno permesso di ridurre tra le 6 e le 9 tonnellate le emissioni di Co2 e di risparmiare tra le 2 e le 3 tonnellate di carburante (fontehttp://nonsolodecoupage.forumcommunity.net/?t=48575405).

Altre compagnie aeree invece offrono “carbon offset credits”.Acquistando questi ‘crediti’, si possono compensare le emissioni di CO2prodotte dal volo sostenendo, per esempio, il rimboschimento di aree colpite dalla deforestazione o progetti relativi allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili.

3_Aerei-a-olio-fritto-l-ultimo-ritrovato-eco-friendly_h_partb (1)

Se volete circolare in una città, oltre a potervi muovere a piedi per goderne al meglio le atmosfere e le bellezze, o sulle linee tramviarie, se presenti, potete anche considerare sempre l’opzione di un’ AUTO ELETTRICA che non usa carburanti fossili e non emette nell’aria sostanze nocive per la nostra salute.

4_auto_elettrica_1825 (1)

Esiste un modo divertente ma soprattutto green per gestire le proprie vacanze e fare tante nuoveconoscenze:il SOCIAL TREKKING!

Se a tutto questo aggiungiamo la possibilità di poter incontrare persone mosse dal nostro stesso spirito d’avventura e dall’amore per Madre Natura, il social trekking viene a definirsi come un’opzione davvero interessante per i nostri futuri weekend fuori porta.Ci si sposta con i mezzi pubblici o condividendo l’auto con più persone, ci si arma di zaino e si parte con degli scarponi comodi ai piedi.

5_social_Trekking_bassaris (1)

Per quanto riguarda gli alloggi, esistono strutture eco-friendly che presentano tutta una serie di accorgimenti a basso impatto ambientale, come il riscaldamento ambientale e dell’acqua a pannelli solari e che volutamente evitano KIT DI BENVENUTO composti da shampoo e bangoschiuma contenuti in mini confezioni di plastica, destinate a divenire rifiuti non bio-degradabili.

6_Green hotel (1)

Per verificare l’integrità green di un hotel potete controllare che rientri nelLuxury Eco Certification Standard (LECS)

Per i più giovani e per chi volesse anche risparmiare nelle spese di alloggio, segnaliamo l’esistenza degli Eco-Ostelli. Essi sono caratterizzati dall’uso di lampadine a basso consumo, dall’istallazione di impianti per l’energia elettrica costituiti da pannelli fotovoltaici, solari e termici, e di impianti per sfruttare l’energia geoterminca, dotati di un sistema non solo di raccolta delle acque piovane, ma anche di riutilizzo delle stesse fino ad una percentuale di riutilizzo pari al 50% delle acque raccolte. Queste strutture sono inoltre solitamente realizzate con materiali ecocompatibili; anche gli arredamenti rispettano la stessa filosofia, così come levernici dei muri. Alcuni eco-ostelli sono, inoltre, caratterizzati da muri esterni verniciati con materiali ecologici in grado di assorbire i molesti rumori esterni.Spesso queste strutture forniscono anche carta igienica riciclata e saponi naturali, e utilizzano detersivi naturali per la pulizia e l’igiene. Presso gli Eco-Ostelliè prevista persino la raccolta differenziata, a cui devono adeguarsi tutti gli ospiti della struttura. Gli ostelli che seguono questa filosofia possono ottenere anche la cosiddetta Green Key, che rappresenta la certificazione per lo sviluppo sostenibile del Turismo rilasciato dalla FEE(Foundation for environmental Education: Fondazione per l’educazione ambientale).

(Fonte e approfondimento sugli eco-ostelli alla pagina:http://www.tuttogreen.it/gli-eco-ostelli-in-italia-quali-sono-e-dove-sono/).

E voi avete mai viaggiato green? Se sì, come lo avete fatto, quali sono stati gli atteggiamenti eco-friendly che avete adottato? Raccontatecelo, così da poter condividere insieme a noi nuovi modi di viaggiare green nel rispetto dell’ambiente.

Buona vacanze!!

Bacini

I MURR

7_tumblr_static_green-electric-car (1)


Tags: , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

Make up Academy - Lez. 2 HIGHLIGHTS AND CONTOURING

Next Post

Royal Baby e il fashion system impazzisce





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *