Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

MILANO MODA PE 2015 – PART.3

Fashion / Fashion Show / September 30, 2014

 

Il nostro racconto della prossima PE sarà un crescendo di emozioni. Libere, colorate, audaci. Iniziamo subito il nostro viaggio dentro alle collezioni come noi le abbiamo sentite e vissute.

Nasce dalla sabbia la PE di GIORGIO ARMANI. Il ricordo di una collezione disegnata vent’anni prima, che gli era rimasta nel cuore. E l’incontro nelle Isole Eolie con Paolo Sorrentino, dove il regista si trovava con la sua troupe. Qui è nato l’incanto. Che è diventato anche il film, ambientato nelle spiagge di Lipari e Stromboli, con cui si è aperta la sfilata. La sabbia coi suoi mutevoli colori e la sua ruvidezza è negli abiti che sfilano leggeri. Ci sono sovrapposizioni, scaglie, drappeggi, frange, striature. Tutto sembra portarti sulla sabbia come se la potessi sentire fra le mani. Amiamo l’ispirazione e il romanticismo di questa visione. Dall’altra però non ci entusiasma il non-colore. Perché per noi il colore è vita. Ti scuote, ti culla.

È chic e nonchalant la donna di BOTTEGA VENETA. La collezione sa di morbidezza, sobrietà, eleganza innata. Che non ha bisogno di clamore per farsi riconoscere. La palette è fatta di ghiaccio, nero, oro. Insieme brillano. E accompagnano facendole vibrare le linee sartoriali molto pulite con dettagli vezzosi a sorpresa: maxi fiocchi e incrostazioni scintillanti. Semplicemente favolosa. Pensata con il cuore per le donne vere.

Di mood più audace la sfilata di VERSACE. In modo nuovo rispetto al passato. La parola chiave è: freschezza. Si avverte subito. L’evoluzione è verso linee più leggere, tagliate al laser e tenute insieme da elementi grafici a contrasto. Rinasce anche la greca, dettaglio iconografico della maison, che crea un nuovo effetto optical. Ma l’elemento che colpisce la nostra attenzione più di ogni altra cosa è il metal mesh, la maglia metallica a cui ci aveva abituato il grande Gianni. È così che in un susseguirsi di zigzag, bagliori e colori la collezione ci ha conquistato.

Chiudiamo con ROBERTO CAVALLI. Un’esplosione di colori. Con lo spirito gipsy sempre vivo. C’è l’immancabile esaltazione della sensualità degli abiti lunghi e scollati. E a sorpresa questa volta anche sulle mise corte. Che celano l’animo romantico nel total white e nel nuovo jeans leggero che risplende ton sur ton di bagliori. Immancabile il maculato, molto interessante nella versione colorata. E la stampa zebrata così leggera da fluttuare.

Staccate la spina e abbandonatevi alle immagini…

I MURR

GIORGIO ARMANI

FOTO 1

FOTO 2

FOTO 3

BOTTEGA VENETA

FOTO 4

FOTO 5

FOTO 6

VERSACE

FOTO 7

FOTO 8

FOTO 9

ROBERTO CAVALLI

FOTO 10

FOTO 11

FOTO 12

 


Tags: , , , , , , ,




Previous Post

PATTI CHIARI........... AMICIZIA LUNGA

Next Post

MANI D’AUTUNNO…





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *