Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

FOOD HUNTING: EVO 100×100 made in Italy #findyourMFW

Blog / Food / FOODIE hunter / Home Slider / January 17, 2016

Cari amici, questa settimana volevo portare a pranzo Roberta e Antonio in un  ristorante tranquillo ed elegante, dove si potesse gustare cibo italiano con qualche rivisitazione gourmet per farli rilassare un attino dalla Settimana della Moda Uomo.

Per la scelta mi sono fatta consigliare da URBAN FINDER  ed ho portato i miei amici  da Evo, il ristorante dello chef Marco Avella che vanta un curriculum e carriera di fama internazionale.

La gestione è tutta nelle sue mani, e ovviamente questo è garanzia di un’ottima qualità della cucina, che sa soddisfare senza far piangere il portafogli.

La ricetta segreta è una ed è molto semplice: il buon gusto italiano, dove il re indiscusso di tutti i piatti è lui, l’olio extra vergine d’oliva (EVO), che dà anche il nome al locale stesso.

Siamo stati piacevolmente colpiti dalle scelte dello chef: la sua cucina è leggera, perchè senza aggiunta di burro, panna nè grassi animali. Il fil rouge che collega ogni piatto all’altro è, infatti, la scelta degli olii DOP, di origine regionale.

In base alla stagione, troverete prodotti freschi sempre diversi e soprattutto sempre squisiti. Avete capito bene, vi stiamo invitando ad andare a trovare Marco Avella più di una volta, perchè il suo menù cambia seguendo la stagionalità.

Troverete carne, pesce, ma anche pasta fatta in casa e un’ampia scelta di colorate verdure.

Noterete subito che in tavola è sempre presente la focaccia al rosmarino e il fragrante pane artigianale, preparato e cotto nei forni di EVO.

Lo chef ama sbizzarrirsi, mette tutta la sua creatività nei piatti e il risultato è a dir poco stupefacente, in un mix di tradizione e sapori sperimentali. Marco Avella ha così guadagnato diversi riconoscimenti.

Insomma, lo avrete capito: aprire il menù saprà regalarvi emozioni diverse. Innanzitutto sarete pervasi da una dolce curiosità, oltre che da tanta fame. Infine, in preda all’acquolina, non saprete cosa scegliere, perchè tutto sembra buonissimo – e noi possiamo confermare che lo è.

Scoprite da cosa ci siamo fatti deliziare direttamente dalle nostre foto e mi raccomando non dimenticate di tenervi un posticino anche per il dessert perché’ merita.

La scelta si complica nuovamente di fronte alla carta dei vini, poichè la cantina di EVO è molto ben fornita e offre etichette provenienti da Lombardia, Friuli, Alto Adige, Piemonte, Toscana, Marche e Sicilia ed è curata grazie alla collaborazione del sommelier Giuseppe Melcangi.

Vogliamo dirvi qualcosa anche su Marco Avella, (di origine pugliese) lo chef e gestore, che oltre a curare e firmare tutti i piatti, vanta un’esperienza internazionale: ha infatti lavorato negli Stati Uniti, sia a New York che in Florida, e a Miami.

Qui a Milano ha saputo ricreare un ambiente raffinato ed elegante, che punta tutto sui toni neutri del verde oliva (il protagonista è sempre lui, l’olio). La deliziosa saletta è foderata in una parete interamente in legno e vanta due grandi vetrate che regalano una meravigliosa luce di giorno.

Nel 2011 a Palazzo Reale anche la Principessa Rania di Giordania gustò una cena interamente preparata dallo chef Marco Avello, e voi cosa state aspettando? No, non bisogna che siate membri di una famiglia reale, perchè per una cena bastano 30/35 euro.

E il locale si presta anche per pranzi di business se vorrete stupire con una sofisticata semplicità’ tutta italiana.

EVO
Via Friuli 77
Milano

02 54102692

www.evomilano.it

 

Seguiteci anche nelle prossime settimane perché, in occasione della FASHION WEEK DONNA vi faremo scoprire altri posticini speciali che abbiamo trovato grazie alla nostra foodie hunter Indira e la nostra app URBAN FINDER del cuore! 

Scaricatela anche voi, e’ GRATIS! #findyourMFW #urbanfinder

Tutte le foto sono scattate con IPhone 6 Plus.

FullSizeRender-12

Entrando questo e’ il lato a sinistra di EVO

FullSizeRender-30

Parte della selezione di olio extra vergine di oliva.

FullSizeRender-16

Dettagli della selezione di grappe italiane.

FullSizeRender-13

La selezione dei vini.

FullSizeRender-5

La saletta a destra dell’entrata con la parete in legno di ulivo.

FullSizeRender-18

Dettaglio della tavola adornata con una piccola pianta di ulivo

FullSizeRender-8

La selezione di olio presente sulla nostra tavola.

FullSizeRender-14

La focaccia al rosmarino e il pane all’olio.

FullSizeRender-21

Tonno scottato con cipolla di Tropea e cavolo nero.

FullSizeRender-26

Sarde in savor ( cipolle in agrodolce ).

FullSizeRender-11

Spaghetti Molino Mancini con gambero rosso crudo e pesto di prezzemolo e basilico,

FullSizeRender-1

Frittura di calamari e alici con caponata alla messinese.

FullSizeRender-23

Orata al forno con erbe provenzali su un letto di ratatouille di verdurine.

FullSizeRender-24

Bavarese al marsala con salsa alla vaniglia e croccante di mandorle.

IMG_3700

Antonio eRoberta MURR con lo chef Marco Avella e Indira Fassioni.

 

 

 

 

 

 

 


Tags: , , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

#findyourMFW

Next Post

Tendenze P/E 2016 - Ruches





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *