Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

VIAGGIO IN SVIZZERA: IL BAGNO NEL RENO

Blog / Home Slider / Travel / August 16, 2018

Una delle esperienze più rinfrescanti e incredibili che abbiamo fatto in Svizzera, precisamente a Basilea, e’ stato il bagno nel Reno.

Avevamo sentito parlare di questo tipo di balneazione e letto diverse recensioni, ma aver provato personalmente questa esperienza non ci ha assolutamente delusi, anzi…. e ci ha fatto capire che è stata ben al di sopra delle nostre aspettative (e qualche paura iniziale!).

Ci siamo organizzati, comprando innanzitutto i PESCI di BASILEA, che sono indispensabili per potersi far traghettare dalla corrente del fiume.

Sono le sacche ufficiali, studiate e progettate da un Basilese, ermetiche e disponibili in diversi colori  (noi abbiamo scelto il giallo, il blue e il rosso a pois) dove vanno riposti all’interno i propri abiti e le proprie cose che restano all’asciutto mentre si nuota.

Prima di immergersi è importante leggere le istruzioni del pesce, perché va arrotolato per ben 7 volte e poi va chiuso con la cintura e vanno lette le regole fondamentali per poter nuotare nel Reno.

Si può decidere dove immergersi, noi consigliamo di farlo ai due «Badhysli», come gli abitanti di Basilea chiamano affettuosamente i due piccoli stabilimenti balneari sulle rive del Reno.

Uno dei due è presso il ponte Johanniterbrücke, l’altro nel quartiere Breite.

E al «Badhysli» ci si può scaldare e abbronzare al sole o rilassare sul pontile in una perfetta atmosfera vacanziera sia prima che dopo il bagno.

Noi però non abbiamo esitato: superato il primo brividino iniziale perché l’acqua era fresca, ci siamo fatti trasportare  e coccolare dalla corrente.

Per piu’ di 30 minuti ci siamo fatti cullare dalla corrente e anche un po’  nuotato con i nostri pesci, poi arrivati verso la  fine del percorso, quando abbiamo deciso di uscire,  grazie alle sacche ci siamo asciugati, rivestiti e abbiamo proseguito per una passeggiata.

La nuotata nel Reno può essere infatti perfettamente abbinata a un drink (da provare le bibite fresche e frizzanti a base di succo di mela o ginger) da sorseggiare lungo una delle numerose buvette (chioschetti presenti lungo la riva del Reno) aperte da inizio primavera a fine estate sino a tarda ora.

Se invece è ora di cena ci si può fermare, come abbiamo fatto noi, in uno dei ristorantini che si trovano sul lungoreno della Piccola Basilea, a godere degli splendidi colori del tramonto sull’acqua, magari con la colonna sonora di qualche concerto all’aperto che ogni sera e’ possibile ascoltare.

Avremmo tantissimo voluto rifare il bagno nel Reno un’altra volta prima di ripartire, ma non siamo riusciti per mancanza di tempo.

Porteremo sempre nel cuore questa esperienza e questa bellissima città che ci ha conquistati veramente nel profondo!

Sicuramente il prossimo anno ritorneremo perché un’esperienza così non può essere fatta solo una volta nella vita!

Stay tuned!

bacini

I MURR

 

@myswitzerland_i,

@baselswitzerland

#lovebasel,

#INNAMORATIDELLASVIZZERA

Mario e Antonio si avviano verso il pontile per l’esperienza nel Reno

Le sacche a pesce

Con il pesce ben chiuso Mario e’ pronto ad immergersi.


Tags: , , , , , , ,




Previous Post

SUMMER 2018: SHELL TREND/ MODA DELLE CONCHIGLIE

Next Post

Trend Colori Pantone A/I 2018-2019 - Poppy Valiant





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *