Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

Make up Academy – Lez. 3 AL PRIMO SGUARDO

BEAUTY / Beauty / July 31, 2013

7_occhio1_Page_2

6_OCCHIO3

5_OCCHIO 2

3_OCCHIONUMERI

 

Lo sguardo è l’elemento del nostro volto – che già abbiamo preparato ed equilibrato nei suoi volumi, nelle settimane precedenti – che ci rende unici e ci racconta. Andiamo dunque ad imparare come conferirgli espressività e a valorizzarlo in ogni sua forma.

1_COVER_eyes02[1]

Quando ci riferiamo ad un tipo di make up rivolto alla nostra esigenza di bellezza, possiamo sintetizzare dicendo che quest’ultimo è il giusto equilibrio di colori e prodotti in relazione alla situazione, con lo scopo di far risaltare un carattere senza falsare i lineamenti. Ecco perché, prima di concentrarsi sul trucco degli occhi, vorrei ricordare che occuparsi solo di questa parte del viso, focalizzandosi troppo su di essa, a scapito delle altre zone, porterà ad una disarmonia e, di conseguenza, ad una nostra “non valorizzazione”. Il trucco degli occhi è ciò che maggiormente caratterizza la nostra espressione, il nostro linguaggio, la nostra immagine di bellezza.

Passate in rassegna queste immagini e pensate a quanto il trucco di ogni sguardo ci comunichi in modo inequivocabile una suggestione, un mondo, un’epoca…

2_Image (9)

Curiosità:

Per definire se gli occhi siano vicini / lontani, occorre verificare se tra i due potrebbe entrare a fatica un terzo occhio (questa sarebbe in tal caso la distanza ideale).

LA FORMA IDEALE

Anche la forma dell’occhio è stata teorizzata (come l’ovale per il volto), stabilendo che la forma più ambita sia quella di un occhio lievemente a mandorla, direzionato verso il basso nella parte interna (verso il naso) e direzionato verso l’alto nella parte esterna (verso le tempie).

GLOSSARIO PER IL TRUCCO DEGLI OCCHI

1. Punto luce

2. Ala nasale

3. Palpebra mobile

4. Piega palpebrale o mezzaluna (o banana)

5. Rima palpebrale superiore

6. Rima palpebrale inferiore

La linea

Grazie al loro potere di circoscrivere uno spazio e di determinare le direzioni, useremo questo tratto per stabilire e ridefinire contorni, mentre attraverso le sfumature stabiliremo gli andamenti delle forme.

Prima di vedere come si truccano occhi con differenti caratteristiche e forme (piccoli/grandi, vicini/lontani, infossati/sporgenti, all’ingiù ecc…), esemplifichiamo un trucco di un occhio ideale a cui conferiremo:

  • TRIDIMENSIONALITA’ DEI VOLUMI

  • ALLUNGAMENTO DELLE LINEE DELL’OCCHIO

  • ALLARGAMENTO DELL’APERTURA DELL’OCCHIO

4_occhio1_Page_1

Tratteggiamo una sottile linea da metà occhio fino alla fine delle ciglia esterne.

Tratteggiamo inoltre la metà esterna della linea inferiore dell’occhio.

 

Sfumare la linea tracciata.

La sfumatura è lo strumento attraverso il quale conferiremo un andamento illusorio dell’occhio verso l’esterno.

Sfumare anche il tratteggio della linea inferiore, precedentemente tracciata.

Sfruttando la conformazione ossea dell’occhio, sfumiamo i tre quarti esterni della linea palpebrale.

 

Scuriamo con un’ombra leggerissima l’ala nasale, fino ad un lieve ricongiungimento con la sfumatura palpebrale.

 

Posizioniamo i punti luce per ultimare la tridimensionalità dell’occhio, sotto l’arco sopraccigliare e sulla palpebra mobile. Le zone di luce non devono sovrapporsi alle ombre, ma intersecarsi con esse.

COMPITI A CASA:

Questa settimana allenatevi ad individuare nei vostri occhi le zone di luce e di ombra da enfatizzare. Nel prossimo post ogni occhio avrà la sua soluzione!

 


Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

ICON BAGS: Sicily Bag by DOLCE & GABBANA

Next Post

TENDENZE GREEN: Il GIARDINO VERTICALE





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *