Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

LA PAGHETTA

KIDS / Tata Rossana / April 13, 2013

3 mario e salvadanaio

Buongiorno a tutti!

Finalmente riprendiamo i nostri appuntamenti settimanali con nuovi argomenti. Il primo di quest’anno che vorrei condividere con voi è quello della paghetta.

Ecco le domande che mi sono fatta e a cui ho dato la mia risposta.

1 Perché dare dei soldi ai nostri figli?

2 Quanti dargliene?

3 Spiegare loro come amministrare “il loro piccolo tesoro”

Ecco le risposte che mi sono data:

1 Penso sia giusto dare dei soldi ai nostri figli, perché così impareranno ad amministrarli. E’ doveroso precisare che la somma da dare deve essere dapprima piccola e solo in un secondo tempo, eventualmente, aumentarla. Sarete sempre voi genitori a decidere di quanto. Le variabile potrebbe essere l’età del bambino e di conseguenza le sue diverse necessità.

2 Io partirei, anzi, sono partita, con dargliene pochi, anzi, molto pochi per diversi motivi: perché pensiamo noi a tutte le sue necessità primarie e, cosa non meno importante, dovevo prima verificare come amministrava la paghetta.

3 Quando decidiamo di introdurre la paghetta, per prima cosa, dobbiamo spiegare a nostro figlio il perché della nostra scelta. Ad esempio: “Sei abbastanza grande per cominciare a fare piccoli acquisti da solo”. Così facendo, introduciamo anche il senso del risparmio e, cosa ancor più importante, quello della scelta! Sì, avete capito bene “scelta”, perché il bambino potrà scegliere di spendere tutto in una volta, sapendo che fino alla prossima volta non avrà più nulla! Oppure spendere un po’ adesso e il resto tenerlo da parte per qualcosa che potrebbe piacergli di più.

Ho maturato questa convinzione perché i miei genitori hanno fatto così con me e dopo aver letto un articolo di giornale del Corriere della Sera del 13/10/2012 dal titolo: “Spiegate il denaro ai figli (e diventeranno più ricchi)”. La cosa più interessante, ma anche la più divertente che ho trovato, è che, per insegnare ai bambini come risparmiare, bisognerebbe usare ben 5 salvadanai

1 Uno per il risparmio.

2 Uno per le spese correnti.

3 Uno per gli investimenti.

4 Uno per i sogni.

5 Uno per la beneficenza.

Ora comincia la seconda fase, la più interessante!

2_salavadaniaio_moneta

I soldi che il bambino riceve vanno così suddivisi:

15% per il risparmio

55% per le spese correnti

10% per gli investimenti e le entrate automatiche

10% per i sogni

10% per la beneficenza

Ciao, alla prossima

Tata Rox

L’età giusta per iniziare ad introdurre la paghetta sono i 7/8 anni. Per questo motivo, anche noi abbiamo da poco iniziato a dare la paghetta a Mario: per lui abbiamo stabilito 2 Euro alla settimana, con disappunto da parte di Mario, che la voleva più alta e con la promessa che, se a giugno alla fine della scuola rimarrà promosso bene, avrà un aumento a 3 euro la settimana.

Bacini

I MURR

1_composit salvadanaio


Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

Come preparare la valigia perfetta per il week end

Next Post

Le ricette di zia Elena da L.A.: BRUNCH!





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *