Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

IMPARARE A VEDERSI BELLE

Lifestyle / May 23, 2013

 

Ci sono donne che, pur non trascurandosi, mantenendo uno stile minimal e dedicandosi talvolta piccole (rare) attenzioni, si sentono carine, e basta. Arrivate però ad un certo punto della loro vita, essere solo “carine” non basta più. In loro si fa urgente il desiderio di sentirsi donne al 100%, belle e irresistibili.

In casi come questi, e a noi ne sono arrivati parecchi, bisogna partire con l’opera di cambiamento in modo graduale. Si inizia guardandosi allo specchio, imparando a focalizzarsi sul proprio corpo non nella sua totalità, ma percependolo come suddiviso in tre grandi blocchi, con relativi sottoblocchi: il viso, il collo insieme al decolleté e al punto vita, e poi la zona dai fianchi alle punte dei piedi, passando per il fondoschiena.

1_DonnaTripartita copy (1)

Potremo così prendere coscienza in modo obiettivo di come siamo fatte, ci renderemo conto con esattezza e poco alla volta delle caratteristiche, delle dimensioni, delle linee e delle proporzioni di ogni area e sarà più facile individuare i punti di forza di ogni blocco per poi andarli ad evidenziare in modo strategico, ridimensionando e sradicando anche eventuali complessi fisici ingiustificati che ci siamo costruite nel tempo.

Nel nostro libro Vestiti con stile (edito da KOWALSKI) dedichiamo un intero capitolo (Cap. 6) proprio a come imparare a sentirsi belle e a come analizzare (con tutte le strategie per valorizzare!) nel modo più obiettivo ogni singola parte del nostro corpo.

2_cover_specchio2duccio copy (1)

Lo abbiamo detto, le grandi rivoluzioni sono possibili, noi ne siamo certi, ma si realizzano con successo solo procedendo a piccoli passi. Non è possibile passare da brutto anatroccolo, talvolta “carino”, a “femme fatale” nel giro di una notte. Quindi, quando una persona sente il bisogno di cambiare, dovrà inziare a farlo dalle piccole cose. Bisogna partire dall’abc.., inziando a cambiare alcune abitudini come, ad esempio, la cura delle mani (tra le parti del corpo che più esponiamo, usiamo ed esibiamo quotidianamente!) e dei piedi, o la depilazione: perché anziché occuparsene solo con l’arrivo dei primi caldi, non abituarsi ad avere sempre mani, piedi, unghie, gambe e inguine curati durante tutto l’anno, anche in autunno e inverno?

foto 3 manipiedi composit (1)

La sensazione di avere un aspetto curato e in ordine in ogni singola parte del corpo contribuirà in modo determinante alla nostra autostima, perché con l’atteggiamento giusto avremo una percezione diversa di noi stesse, ci sentiremo più belle ed attraenti, e la consapevolezza delle nostre forme e proporzioni, della nostra UNICITA’, ci renderà fiduciose in noi stesse e ci aiuterà a riprendere pieno possesso del nostra femminilità e del suo potere…

 


Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

THE GREAT SMOKEY EYES

Next Post

QUARTA PUNTATA DEL PROGRAMMA "SHOPPING IS AMURR!"





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *