Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

FOOD HUNTING: FANCYTOAST

FOODIE hunter / Home Slider / November 20, 2016

Dopo aver girato ogni angolo di Milano e aver assaggiato alcuni dei ristoranti più buoni della città, abbiamo deciso di rimanere a casa, almeno una sera, e provare a cucinarci una bella cenetta….

No, scherziamo: avevamo poco tempo e abbiamo deciso di farci un toast al volo – del resto è una delle sfiziosità più veloci e semplici da preparare, no? 

Ci sbagliavamo: per fare un toast, ma uno buono, ci vuole impegno. Quindi abbiamo messo da parte tutta la nostra buona volontà (che c’era, ve lo assicuriamo) e siamo usciti alla ricerca dei toast più buoni di Milano.

Innanzitutto c’è da precisare che quello che nel resto del mondo chiamano toast, non è quello che abbiamo in mente noi italiani, cioè due fette di pancarrè farcite con formaggio e prosciutto. Chiunque abbia studiato un minimo di inglese, infatti, saprà che toast (oltre a brindisi e brindare) significa semplicemente fetta di pane tostato – indipendentemente da cosa si voglia mettere sopra. Ma insomma: che sia al prosciutto cotto o alle banane, dove si mangia il toast più buono di Milano? Da Fancytoast!

Io e i miei amici MURR questa settimana siamo andati alla scoperta del vero toast californiano. 

Innanzitutto vogliamo dirvi la prima regola: la fetta di pane deve essere spessa rigorosamente 2 centimetri e mezzo. Per quanto riguarda la farcitura, invece, domina la fantasia e la creatività può sbizzarrirsi al massimo.

L’idea di Fancytoast arriva direttamente dalla West Coast, da San Francisco per la precisione: per arrivare qui da noi ha volato quasi 10 mila chilometri e ci ha portato quello che negli USA chiamano “open bread”, cioè un toast aperto, una sola fetta di pane ricoperta da una grande quantità di gustosissimi e coloratissimi ingredienti. 

Il team di Fancytoast ci ha raccontato che in California questi toast si gustano a ogni ora del giorno: un toast a colazione, uno a pranzo, uno a merenda e uno a cena. E di domenica? Brunch! 

Quando ci siamo trovati davanti alla vasta scelta dei gusti, in effetti, abbiamo capito perché gli americani hanno voglia di addentarli a tutte le ore. Ed è stato interessante notare come tutti quei curiosi accostamenti di sapori rispecchino perfettamente l’animo profondamente multiculturale che caratterizza gli Stati Uniti.

Non sappiamo voi, ma noi siamo sempre un po’ restii nei confronti della tradizione gastronomica d’oltreoceano: prima ancora dei ristoranti ci vengono in mente i fast food e l’odore di pollo fritto – non esattamente la nostra idea di cena piacevole. Ma da qualche anno anche l’America ha virato (o perlomeno ci sta provando) verso un’alimentazione più sana e fast-good (alla faccia dei fast-food!). E i toast a cui si ispira Fancytoast fanno parte di questa enorme rivoluzione: buoni, sani, da gustare in un’atmosfera fancy, alla moda e rilassata.

E cosa può esserci di più tranquillo di un localino con meno di 50 posti? Ecco come si presenta il Fancytoast meneghino. Appena siamo entrati, abbiamo avuto l’impressione di trovarci nel cuore della California: innanzitutto perché il logo stesso richiama i colori dello Stato americano, ma soprattutto perché siamo stati assaliti (in senso buono, ovviamente) da un vivace tripudio di sfumature. Sono le sfumature degli ingredienti: tutti assolutamente healthy, divertenti e colorati. Insomma, mettono allegria oltre che tanta fame.

Gli ingredienti sono davvero tutti molto invitanti e deliziosi, ma possiamo garantirvi che anche il pane non scherza: è ai sette cereali, a lievitazione naturale e prodotto artigianalmente. In una parola: super! E infatti sapere come si chiama? Superbread! E non mancano anche squisiti succhi di frutta fresca, caffè e cappuccini e addirittura qualche birra made in the West Coast.

Noi abbiamo deciso di provare i due cavalli di battaglia di Fancytoast:

– l’Epic Avocado con purea di avocado, uovo, ravanelli e semi di zucca;

– il Salmon West Toast con salmone affumicato, soft cream, gelato passion fruit e sfere di soia.

Scommettiamo che oltre all’acquolina in bocca vi abbiamo fatto venire tanta curiosità, giusto? E allora cosa aspettate a provare il vero toast californiano? Potete ringraziarci del consiglio a stomaco pieno.

Conoscete altri locali nuovi da provare assolutamente? Scriveteci a foodiehunter@imurr.com

FANCYTOAST

Via Volta 8

Milano

Tel. 02 62086072

Aperto dal lunedì alla domenica dalle ore 7 alle 21

unnamed (6)

Atmosfere fancy USA del locale

unnamed (7)

il Salmon West Toast

unnamed (5)

La birra made in the West Coast


Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

TORTA MORBIDA FRIABILE DI NONNA LILLI

Next Post

TREND A/I 2016 -2017: Animalier





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *