Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

IL MAKE UP DI OGGI NON E’ QUELLO DI IERI E NEPPURE QUELLO DI DOMANI

BEAUTY / Beauty / beauty / Blog / Home Slider / April 22, 2015

Spesso accade che andando avanti con l’età le donne tendano a ridurre drasticamente l’uso del make up,  affermando che “le invecchia”, che “mette in evidenza ancor più le rughe” o che non vedendosi più come in passato, si demoralizzano, quindi preferiscono non truccarsi o farlo molto poco .

Il primo errore, che in qualità di make up artist (ormai 40 enne) noto,  è quello di riproporre sempre lo stesso make up di quando erano più giovani e ovviamente di scontrarsi con un risultato che non è lo stesso!

Anche io mi accorgo che con l’avanzare dell’età la regola LESS IS MORE diventa sempre più veritiera, ma mi accorgo anche che con le giuste attenzioni , il make up aiuta e migliora il mio aspetto. E’ solo una questione di giuste DOSI e di adattare la propria immagine all’oggi e valorizzarla con il trascorrere del tempo. Le regole del make up di 10 anni fa, non saranno mai quelle di oggi e neppure quelle di domani.

E’ naturale che si vorrebbe sembrare più giovani, ma sicuramente nessuna vorrebbe sembrare più vecchia a causa del make up!

Ecco alcuni spunti perché il vostro make up sia d’aiuto per un aspetto più fresco e adatto alla vostra eta’.

1. TROPPO E TROPPO PESANTE.

Stabilito che occorre prendersi cura della pelle detergendola accuratamente e utilizzando trattamenti cosmetici appropriati, sia al mattino che alla sera, la scelta del fondotinta deve essere orientata su texture fluide e leggere da stendere in modo uniforme, trattando le zone problematiche come occhiaie e macchie, con un correttore specifico in grado di coprire maggiormente le discordie.

2. CIPRIA.

Destinata ad opacizzare la pelle e a fissare il fondotinta, è spesso vista come la nemica numero uno della pelle e specialmente del contorno occhi. Spendete qualche tempo per la giusta scelta, provandola sulla mano, vedrete già le differenze di leggerezza. Prima di tutto meglio una non compatta ma in polvere libera microareata e tagliata finemente. Inoltre ne esistono di specifiche finissime per la zona oculare, con micro particelle riflettenti la luce.

3. OMBRETTI PERLATI.

Questa tipologia ha la caratteristica di invecchiare lo sguardo e di enfatizzare molto le rughette che si creano sulle palpebre a vostro svantaggio. Preferite ombretti opachi che hanno anche maggiore tenuta e per aumentarla provate una base primer per occhi, non solo, esistono anche primer per occhi luminosi in grado di assicurare un effetto luce!

4. SOPRACCIGLIA EXTRA FINI

Totalmente da abolire sono le sopracciglia fini o finissime ma ,ahimè , molte donne sanno che a causa di continue depilazioni, spesso i peli non ricrescono più!! Aiutatevi con una matita per sopracciglia o con ombretto e pennellino a ricreare una forma più piena e non arrotondata: lasciatevi ispirare dalle sopracciglia moderne.

5. SOPRACCIGLIA INGRIGITE O BIANCHE

Poiché una bella forma delle sopracciglia contribuisce alla freschezza dello sguardo, è importante che siano anche di una giusta intensità: provate i mascara in gel colorati specifici per sopracciglia, oppure tinte apposite per ricreare un equilibrio tra colore dei capeli-incarnato-sopracciglia.

6. EYELINER E MASCARA

Spesso la scelta del nero per questi due cosmetici può risultare troppo dura e pesante per il vostro sguardo: fate un tentativo con i marroni e noterete la differenza.  Anche l’eyeliner (così come linee troppo nette e geometriche) in relazione all’età e alla forma stessa dell’occhio, potrebbe essere da rivedere e da sostituire con una matita a lunga tenuta leggermente sfumata.

7. MASCARA INFERIORE

La stesura del mascara sulle ciglia inferiori è da evitare , e con essa anche eventuali righe di eyeliner nette nere e definite, che non creano più l’effetto” occhi grandi” ma “occhi cadenti”.

8. ROSSETTI E APPLICATORI

Imparate a controllare e dosare la quantità di prodotto da stendere sulle labbra. Più l’età avanza più le pieghette delle labbra vi daranno filo da torcere. Usate matite (del colore IDENTICO al rossetto) e pennellino per un’applicazione più precisa e duratura.

9. COLORI DEI ROSSETTI E GLOSS

Se siete amanti di rossetti colorati orientatevi sui toni del rosso che non passano mai di moda. Scordatevi i colori estremi sia per vivacità che , al contrario , per l’eccessiva cupezza come i marroni scuri, i viola, i rossi cupi che vi spengono la luce e fulminano le labbra. Scegliete formulazioni mat o in ogni caso non troppo cremosi e lucenti perché la loro stabilità sulle labbra è precaria. Se invece vi orienterete su toni naturali che si avvicinano a quello delle vostre labbra, la formulazione potrà essere anche più cremosa e luminosa.  Attenzione ai lip gloss: meglio scegliere toni trasparenti o color nude perché la loro cremosità e brillantezza si insinua perfettamente in ogni pieghetta.

10. BLUSH

L’alleato della vostra “bonne mine” sarà applicato in modo dolce e sfumato grazie ad un pennello morbido, più o meno sulla zona dove si tende ad arrossire e di una tonalità che ravvivi la vostra carnagione: rosa, rosa pesca, albicocca  ma senza eccessi.

La LETI

Image: Meryl Streep

mg_7586michelle-pfeiffer203816susan-sarandon-wallpapermaxresdefault


Tags: , , ,




Previous Post

E' TEMPO DI....CURVY ( parte 2)

Next Post

ALCANTARA: IL RINASCIMENTO TECNOLOGICO





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *