Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

Highlights from Paris Men Fashion Week A/I 2015-16 – L’uomo concettuale

Fashion Show / Menswear / February 2, 2015

Spostiamoci a Parigi dove ha sfilato l’uomo concettuale concepito da cinque grandi designers della scuola di Anversa.

Sguardi inediti su un uomo talvolta ambiguo talvolta desideroso di affermare la propria mascolinità in modo anticonformistico, fino a generare scandalo. Ne è stato un esempio la sfilata di Rick Owens che, in un gioco di ostento-non vedo di attributi maschili  tra strati di tessuto variamente coprenti e scoprenti, scardina il proprio credo rigoroso e austero. Racconta: «Il mio mondo è fatto di rigore e disciplina. Ho voluto agitarlo, rompere schemi auto-imposti, esplorando idee di collasso, implosione, compressione». Il suo uomo A/I 2015-16 sfila in una progressiva svestizione dal total black castigato al color carne dei tessuti, fino a quello della pelle scoperta che affiora tra tagli  inaspettati tra i vestiti. Per rompere gli schemi.

Haider Akermann

Un Neo-dandy ambiguo e decadente sfila di velluto prezioso vestito. Nostalgico.

Raf Simons

I suo uomo è ancora un adolescente al liceo dalla silhouette allungata, ancora in cerca di un’identità maschile ben definita. Veste a strati sovrapposti di colori alternati a tonalità neutre, capispalla senza maniche, il colore  ravviva e dettagli grafici  tra scritte e disegni che, come sketch a china, personalizzano gli outfit. Sperimenta anche capi dai richiami più femminili. In ricerca.

Dries Van Noten

Un gioco di anime, tra l’impeccabilità più rigida e strutturata, volutamente funzionale degli abiti da lavoro, di stampo Occidentale a decorazioni e inserti preziosi di richiamo Orientale ed esotico, Ancora straticazioni e gioco tra materiali differenti con Kilt sartoriali portati sopra pantaloni  piu slim, oppure solamente grandi bermuda oversize.

Kris Van Assche

A sfilare è un guerriero urbano che deve affrontare le sfida della quotidianità  contemporanea metropolitana. Elementi di abbigliamento sportivo a profusione, per un uomo attivo, dinamico ma dal rigore militare, che evoca auto-protezione. Uniformi sartoriali, ma anche parka in nylon, zip tecniche, pellicce di volpe e gessato, senza dimenticare maglioni di lana dalle texture che rivisitano il camouflage.

Bacini

I MURR

Rick Owens

foto 4 m

Haider Akermann

foto 3 m

Raf Simons

foto 5 (82)

Dries Van Noten

foto 2 m

Kris Van Assche

foto 1 m


Tags: , ,




Previous Post

TV IN CAMERA DEI NOSTRI FIGLI, Sì o NO?

Next Post

SAG AWARDS 2015… THE BEST LOOKS!





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *