Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

LIFESTYLE – TEMPO… DI ASCOLTARE

Lifestyle / October 17, 2013

Buon giovedì carissimi aMURRini,

secondo voi perché siamo stati creati con una bocca e due orecchie? Non sarà mica per ascoltare di più? Chissà? Dai su, iniziamo con un sorriso! Prima di passare alla domanda “brutale”: voi quanto ascoltate?

Diciamoci la verità. Quante volte sentiamo, ma non ascoltiamo davvero (ascolto passivo)? Quante volte ascoltiamo solo la parte che ci interessa (ascolto selettivo)? O pratichiamo addirittura la lettura del pensiero?

FOTO 2 fumetto

Non c’è da stupirsi se poi non ci capiamo. Sembra che il nostro stato emotivo e il nostro metro di giudizio siano così assordanti da farci perdere l’ascolto di chi abbiamo davanti. Dimenticando che serve un’attenzione diversa. Chi stiamo ascoltando, il più delle volte, non è fatto come noi. Ha la sua sensibilità e la sua visione delle cose.

E che dire poi di quei malumori che si trascinano per giorni/mesi/anni senza conoscerne, realmente, il motivo? Solo perché abbiamo “interpretato” una parola o uno sguardo?

Iniziamo a cambiare prospettiva. Poniamo un freno alla diffidenza. Semplicemente: ascoltiamo. E proviamo anche ad andare oltre le parole per cogliere tutte le sfumature.

FOTO 3 lettere

Non fossilizziamoci sulla forma più elementare di ascolto. Quella che risponde alle domande: “Cosa? Chi? Come? Quando? Perché?”. È utile a comprendere, certo. Ma secondo noi con un grande limite: è dichiaratamente impersonale, fredda e materiale.

Ricordate, ascoltare non è una funzione tecnica! È semmai offrire disponibilità e ricevere fiducia. Un meccanismo che collega le orecchie al cuore. L’anima si veicola sui sensi e poi guizza davanti all’emozione di un incontro. Di una confessione, di una confidenza, di una richiesta di aiuto.

Questo è l’ascolto vero, l’ascolto ‘’attivo’’. L’atteggiamento, mentale e fisico, è aperto. Si assorbe e si recepisce quanto si ascolta, avendo cura di interrogarsi e di riformulare, se necessario. Per afferrare il bisogno di chi ci ha scelto.

FOTO 4 sguardi

Siamo sulla strada del cuore. Quella che più ci appartiene. Noi ci ritagliamo il tempo di ascoltare. Ci ascoltiamo come coppia. Ascoltiamo Mario con i suoi problemi di bambino e i suoi sogni grandissimi. Ascoltiamo le persone che incontriamo.

Possiamo assicurarvi che “ascoltando” si fa prima! Il tempo che si dedica ad ascoltare viene abbondantemente ripagato dalla serenità di sapere ciò che si fa.

Ragazzi, aprite le orecchie e il cuore più che potete. Non staccate mai la spina al mondo. A tutti i suoi colori. Viaggiate sulle frequenze dell’ascolto. Fatevi travolgere dalle vibrazioni. Scambiate emozioni, sperimentate, crescete. Sentirete una consapevolezza sempre nuova e questa sarà uno dei  vostri principali punti di forza.

Trovate il tempo… di ascoltare.

E se avrete bisogno di noi, ricordate che ci siamo. Sempre pronti ad ascoltare il nostro patrimonio d’aMURR… voiiiiiiiiiiiii!!!

Ora, vi sentite di dirci cosa pensate di questi pensieri? Attendiamo feed back!

FOTO 5 (73) murrsposi

Bacini,

I MURR







Previous Post

CAPELLI?... BANGS!

Next Post

TREND - LET'S ROCK!





0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *