Breaking

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish

#COLORCORRECTING

Beauty / beauty / BEAUTY / Home Slider / December 6, 2017

La teoria che sta alla base di tutto è quella dei colori, per cui sovrapponendo due colori complementari questi si annulleranno.

Si care amiche della bellezza, li avrete visti sicuramente anche voi. Si trovano in crema, in stick, in tubetto, in cipria e i colori più frequenti sono il giallo, il lilla, il verde e l’arancione.

Ognuno ha una funzione specifica; il mio aiuto oggi sarà quello di aiutarvi nella scelta del colore e della texture più giusta a nascondere il vostro difetto!

Solitamente si applicano dopo la crema idratante MA prima del fondotinta.

Si possono stendere con un pennello a setole sintetiche, compatte e corte o con la spugnetta,  sfumandoli alla perfezione.

Diamo un occhio alle colorazioni, alla loro funzione e alle differenti applicazioni a seconda della formula (crema, stick o altro).

 

VERDE

Il  verde annulla il rosso.
Se il vostro problema è un incarnato eccessivamente rosato o che si arrossa in zone specifiche come le guance, per voi è ideale la versione crema in tubetto da stendere su tutto il viso.

Scegliete invece la versione più cremosa (più coprente ma anche più spessa) per zone circoscritte e ridotte come brufoli o capillari rotti per cui sarà necessario l’uso locale di un pennellino.

 

GIALLO

Il colore complementare del giallo è il blu.
Il giallo ha un naturale effetto di schiarimento della pelle ed è perfetto per mimetizzare le occhiaie tendenti al viola dei coloriti più scuri e olivastri senza dare un effetto pesante come farebbe quello beige.

Per questo il correttore giallo cancella le zone d’ombra tendenti al blu-viola, come le occhiaie e i vasi sanguigni che traspaiono sulla superficie della pelle. Funziona anche per eliminare le zone d’ombra: ad esempio schiarendo gli angoli esterni degli occhi dove con l’età, si crea una piegghetta scura!

 

ARANCIONE

Perfetto per nascondere le macchie scure, correggere le zone iper-pigmentate e le occhiaie olivastre e da sottotono verde.

In formato fluido è il miglior alleato da stendere su tutto il viso per uniformare la carnagione mediterranea, ravvivare il colorito grigio se siete more o rendere uniforme l’abbronzatura.

 

AZZURRO O LILLA

Più che un correttore di imperfezioni il correttore lilla o violaceo è un correttore di tono.

Si usa per illuminare un colorito spento, ma anche per attenuare il colorito tendente al giallo delle carnagioni più olivastre, o quello grigio di chi fuma.

Serve anche a coprire le macchie gialle e le striature di un’abbronzatura non compatta.

Occhio a come lo dosate.
Se dovete correggere tutta la carnagione che tende al giallo,scegliete una crema, altrimente usatelo più mirato sopra e sotto l’arcata sopracciliare, sul setto nasale, nel centro del mento e sul labbro superiore attorno all’arco di Cupido.

 

ROSA

Se avete una pelle pallida e spenta, il correttore rosa in formato crema ravviva l’incarnato con un effetto bonne mine.

Proprio come se aveste passato il weekend in campagna.

Per un ritocco last minute che vi faccia sembrare fresche come una rosa, usatelo solo su gote e fronte.

Può essere utile agli incarnati pallidi e in caso di foto scattate con luce artificiale.

Amiche care, vi consiglio di provare questa tecnica adesso che è inverno e fa freddo così testerete il risultato con le varie discromie e sarete più tolleranti verso l’applicazione di un ulteriore prodotto!

Siete pronte a trasformarvi in delle indianine a strisce?

La Leti

 


Tags: , , , , , , , , , , , , ,




Previous Post

Trend Accessori A/I 2017/18 - Stivali e stivaletti stringati

Next Post

La Bellezza è nel DNA della Sardegna





You might also like



0 Comment


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *